L’angolo di Pasquino – “Mamma” di Fausto Desideri

9 maggio 2021, Festa della mamma

Fausto Desideri

Mamma

Ogni volta che ti penso
mi scopro bambino,
sospeso ad un filo, una voce,
un’eco, un gemito lontano
… ogni volta.

Oggi nessuno mi asciuga le lacrime
col “zinale” come facevi tu,
nessuno accoglie le mie mani nelle sue
e con loro m’avvolge di tenerezza.

Ricordo…
il sorriso tuo era la mia medicina
che senza mercede alcuna mi donavi.
Tu eri
l’angelo del mattino e della sera.
Tu eri
la luna della casa.
Tu eri
lo specchio che rifletteva amore.
Tu eri
la quieta testimone delle mie bizzarrie.
Ricordo
la tua mano sulla mia fronte febbrosa
e le tue guance sulle mie.

Ricordo….
Il tempo ti ha strappato alla vita,
ma non ti porterà mai via, mai,
da me
Il pensiero di te
sarà quel fazzoletto
con cui asciugherò tutte le lacrime
che ho versato e che verserò
sul “zinale” della vita.
Tu sei stata l’arcobaleno
che ha unito tutti noi:
la stella cometa della mia vita
..Mamma.

Fausto Desideri


Iscriviti a:

Gruppo Facebook di Notizie di Attualità, Cultura, Scuola e Formazione, Economia, Scienza, Società, Gastronomia, Politica, …

Tutto tratto dal WEB