Esperti ONU chiedono al Papa di porre fine agli atti di pedofilia

Alcuni esperti dei Diritti Umani in seno alle Nazioni Unite hanno deciso di inviare una lettera a Papa Bergoglio sulla questione pedofilia. Nel testo si esprime forte preoccupazione per il fenomeno, per le accuse di violenza sessuale sui bambini nelle istituzioni cattoliche. Gli esperti chiedono espressamente al Santo Padre, di agire in maniera tangibile.

Ovviamente si sottintende che la raccomandazione del Capo della Chiesa non sia sufficiente, e che si debbano porre in essere misure importanti per il contenimento di questa “piaga”.
L’auspicio che gli esperti manifestano nella lettera, è che “la Santa Sede prenda tutte le misure necessarie per fermare e prevenire le violenze”. Chiedono inoltre che la Chiesa “garantisca che i responsabili vengano chiamati a rispondere delle loro azioni e le vittime siano risarcite”.

Un elemento piuttosto significativo questo, perché se venisse attuato alla lettera, le vittime degli abusi avrebbero diritto al risarcimento automatico. Proprio come sarebbe previsto se il Papa accogliesse il suggerimento.
Un ulteriore deterrente agli atti illeciti ai danni di minori che spesso restano impuniti.