Dal 28 giugno no mascherine all’aperto ma si dovranno avere con sé

Per la fine di giugno, esattamente il prossimo lunedì, l’Italia intera sarà in zona bianca. Anche la Valle d’Aosta che era rimasta l’unica regione in zona gialla. I dati sui contagi e il rapporto tamponi/casi positivi, ci rassicurano sui progressi nella lotta contro la pandemia. Tutto questo fa dire al CTS di ritenere ormai inutile la mascherina nei luoghi aperti.

La scorsa settimana il ministro della Salute Roberto Speranza, ha richiesto un parere ufficiale al Comitato tecnico scientifico, in merito al comportamento degli italiani, riguardo all’uso della mascherina. Il CTS ha quindi dato il via libera allo stop alle mascherine all’aperto.

L’indicazione è comunque quella di averne sempre con sé in modo da poterla indossare in caso di assembramento o di situazioni che obblighino alla vicinanza con altre persone. Fiere, code allo sportello, Mercati, uffici, mezzi pubblici, ecc… Insomma ogni qualvolta ci si trovi con più persone a condividere gli stessi spazi.
Dal Comitato tecnico scientifico resta la raccomandazione di mantenere il distanziamento sociale coi non congiunti.