Monterotondo, approvato il taglio delle tasse comunali, 370mila euro

Grazie alle misure previste dal Decreto Legge “Ristori bis” è stato approvato il nuovo Regolamento e il Piano tariffario della Tassa comunale sui rifiuti.

Si tratta di riduzioni significative con percentuali che variano a seconda dei periodi di chiusura, parziale o totale, e dalle riduzioni dei fatturati.

Lo stesso sindaco, Riccardo Varone, ha annunciato questo taglio che sarà incrementato sulle prossime tasse, un aiuto concreto non solo per le attività economiche duramente colpite dagli effetti della pandemia ma anche per le utenze domestiche.

Queste riduzioni si aggiungono a quelle previste nel nuovo piano tariffario approvato dal Consiglio Comunale il 30 giugno scorso.

Leggi anche -> Monterotondo, una boccata d’ossigeno per i cittadini, il Comune riduce la TaRi

Diminuiscono infatti con quote fra il 4.23% e il 4.75% per tutte le utenze non domestiche e del 6-7% per quelle domestiche, rese possibili grazie all’estensione della raccolta differenziata dei rifiuti e alla riduzione dei costi di smaltimento degli stessi.

Grazie a questo contributo governativo straordinario per le utenze non domestiche che per Monterotondo ammonterà a circa 370mila euro per 863 attività economiche. Il sindaco Varone aggiornerà poi la cittadina.