81 studentesse della Sapienza sono bloccate in Afghanistan

Bruno Botta, il prorettore dell’università romana, lancia l’allarme in una intervista al Gr Rai. A Kabul sono rimaste bloccate 81 studentesse che a breve avrebbero dovuto iniziare i corsi in Italia.

Le studentesse erano sulla lista del ministro della Difesa per il trasferimento, ma dopo l’attentato di tre giorni fa non sonno riuscite a entrare nell’aeroporto.
Sono 90 le persone che sono dovute tornare indietro, erano tutte dirette nel nostro Paese, e tra queste ci sono 81 studentesse della Sapienza. Ci sono anche diversi bambini che fanno parte del gruppo delle persone previste per l’imbarco aereo che invece ora sono bloccate in Afghanistan.