I talebani all’Italia: Riconosca il nostro governo islamico

Il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid, in un’intervista rilasciata a “La Repubblica” si rivolge al nostro governo e chiede che l’Italia riconosca il governo islamico e che riapra presto l’ambasciata a Kabul.

Il ruolo della donna

Sulla questione femminile, il portavoce spiega che il nuovo governo sarà di “unità nazionale”. Ammette che non ci saranno donne ministro ma, “potranno lavorare nei ministeri oppure come poliziotte o infermiere” e poi precisa che “potranno anche studiare all’università”.

La Russia

Parlando di rapporti internazionali, il portavoce afferma che con i russi, ci sono “ottime relazioni” e definisce la Russia un partner importante. “Le relazioni con Mosca sono principalmente politiche ed economiche. La Russia continua a mediare per noi e con noi per creare le condizioni per una pace internazionale”.

La Cina

Zabihullah Mujahid dice che adesso il principale obiettivo è quello di evitare la crisi economica e precisa che la Cina in questo ambito è un partner fondamentale. “La Cina è il nostro partner principale e rappresenta per noi una fondamentale e straordinaria opportunità perché è disponibile a investire e ricostruire il nostro Paese. Teniamo moltissimo al progetto ‘One belt, one road’ che porterà a rivivere l’antica Via della seta. Inoltre possediamo ricche miniere di rame che grazie ai cinesi potranno tornare in vita ed essere modernizzate. Infine la Cina rappresenta il nostro lasciapassare verso tutti i mercati”, spiega il portavoce talebano.