Regione Lazio, aperta la piattaforma per fondo unico regionale spettacolo dal vivo

Dal 26 agosto al 30 settembre 2021 gli operatori dello spettacolo dal vivo potranno presentare le proprie domande relative all’annualità 2022. Si potranno presentare per accedere al Fondo Unico della Regione Lazio (Regolamento n.16/2019 per la presentazione delle istanze per progetti annuali e delle terze istanze per i progetti triennali). Nello specifico, la Regione sostiene interventi in materia di spettacolo dal vivo nei seguenti ambiti: Produzione dello spettacolo dal vivo (progetti annuali); Centri di produzione teatrale (progetti triennali), Centri di produzione di danza (progetti triennali), Festival e rassegne di teatro, musica, danza e a carattere multidisciplinare (progetti triennali), Festival circensi (progetti triennali), Festival degli artisti di strada (progetti triennali) Circuiti regionali (progetti annuali).

Leggi anche -> Musica, il Lazio punta sui giovani con Laziosound

E ancora, orchestre ed ensemble musicali (progetti annuali), Progetti per favorire l’accesso dei giovani allo spettacolo dal vivo in collaborazione con le istituzioni scolastiche (progetti annuali). Educazione e formazione musicale, teatrale e coreutica (progetti annuali); Teatro di figura e iniziative di spettacolo dal vivo destinate ai bambini e all’infanzia (progetti triennali). Riguardo i progetti triennali (Centri di produzione teatrale), Centri di produzione di danza; Festival e rassegne di teatro, musica, danza e a carattere multidisciplinare; Festival circensi, Festival degli artisti di strada, Teatro di figura e iniziative di spettacolo dal vivo destinate ai bambini e all’infanzia) potranno presentare domanda esclusivamente i soggetti già vincitori per l’annualità 2020. I progetti potranno essere caricati attraverso la piattaforma del sistema GeCoWEB accessibile dal sito www.lazioinnova.it, applicativo che richiede il preventivo accreditamento dei soggetti richiedenti. Una volta finalizzate sulla piattaforma GeCoWEB, le domande dovranno essere trasmesse dal proprio indirizzo di posta certificata, firmate digitalmente.

Leggi anche -> Parco Archeologico del Colosseo, “Star Walks – Quando il PArCo incontra la musica”

L’indirizzo di posta certificata a cui dovranno essere inviate è  regolamentospettacolodalvivo@regione.lazio.legalmail.it entro il 30 settembre 2021. Inoltre con il Piano Operativo 2021 per lo Spettacolo dal Vivo del Lazio sono stati stanziati oltre 1,9 milioni di euro. Questo è il 23% in più rispetto allo stanziamento iniziale del 2020. Questi fondi saranno destinati alle produzioni di spettacolo dal vivo, ai centri di produzione di teatro e danza, ai festival e alle rassegne teatrali, musicali. E ancora, rassegne di danza ma anche circensi e di teatro di strada, ai circuiti regionali, orchestre ed ensemble musicali. Saranno destinati ai progetti per favorire l’accesso dei giovani allo spettacolo dal vivo in collaborazione con le istituzioni scolastiche, all’educazione e formazione musicale, teatrale e coreutica, al teatro di figura e alle iniziative di spettacolo dal vivo destinate ai bambini e all’infanzia.