INÒPIA, Mostra Personale di Adele Franchi a Monterotondo

INÒPIA, mancanza di mezzi di sostentamento povertà assoluta. Con questo titolo si è aperta la Mostra Personale della pittrice Adele Franchi alla  Grafica Campioli, Galleria Internazionale d’Arte Contemporanea di Monterotondo.

La Personale, che si concluderà il giorno 21 settembre, ripercorre l’itinerario artistico di una pittrice sensibile e attenta all’uso dell’arte materica e ad una pittura composita, realizzata con tecniche miste. 25 sono le opere esposte, in una Mostra aperta ai visitatori tutti i giorni, dalle 17,30 alle 19,30.

L’immaginazione dell’artista Franchi si concretizza in forme libere e paesaggi capaci di fondere figure umane e animali, e in una ritrattistica ai limiti dell’esasperazione, arte sempre in rodaggio tra la meraviglia e la trasformazione.

Adele Franchi si è sempre detta debitrice delle molte civiltà del passato, delle suggestioni di molta Africa, del dolore dei migranti del mondo, dimostrandosi nei suoi quadri anche interprete cosciente degli incubi del presente, che vanno dai mutamenti climatici alle solitudini imposte dalla pandemia chiamata COVID.

Anche i titoli delle opere esposte lasciano il segno: dalle 2 Visioni di Paesaggi Multidimensionali eseguite con tecniche miste, all’“Altrove, opera realizzata con tecnica mista in Stile Rocaille, da Festa di compleanno in Stile Rocaille a Tra sole e acqua, in gesso e acrilico, dal Prima volta su vetro, stoffa e sassi, a Eco d’estate, realizzato con colori a olio e tracce di oro zecchino su tela trattata con resina acrilica in soluzione acquosa medio brillante, e l’elenco continua. L’artista intrattiene i visitatori in una lettura-presentazione dei contenuti della Mostra, videoproiettando all’interno un collage di propri quadri in un film di sua fattura intitolato mnemosis di Adele Franchi, che accompagna la visita in un susseguirsi di immagini e musiche suggestive e accattivanti, motivo in più di una Personale immancabile.

La Grafica Campioli, Galleria che da oltre quarant’anni ha la propria Sede in un fabbricato antico nelle immediate adiacenze di Palazzo Orsini, nel cuore della Città di Monterotondo, a soli 25 chilometri da Roma, è il luogo ideale dove il Fare Arte si sposa con l’Arte.

(di Andrea Borgia)