Eventi. “Uno sguardo raro” il cinema a servizio della ricerca

UNO SGUARDO RARO: IL CINEMA A SERVIZIO DELLA RICERCA

Claudia Crisafio e Serena Bartezzati

Con un intenso programma di proiezioni ed incontri tra Roma e provincia, la Nove Produzioni torna per il sesto anno consecutivo a trattare il difficilissimo tema delle malattie rare attraverso la potenza della macchina da presa.

Altissimi i patrocini che supportano questa meravigliosa ed importante iniziativa nata dalla volontà di Claudia Crisafio e Serena Bartezzati, “due sognatrici” come esse stesse si definiscono sul programma di un Festival nato per raccogliere da tutto il mondo film che parlano delle sfide di chi convive con una malattia rara.

Ed il loro “sogno” ancora una volta si è avverato: sono stati oltre 200 i corti pervenuti e sottoposti all’attenta selezione dalla giuria tecnica del RARE DISEASE INTERNATIONAL FILM FESTIVAL che il prossimo 17 ottobre 2021 alla Casa del Cinema di Roma, nella giornata conclusiva della settimana di appuntamenti che avranno inizio il 9 ottobre p.v., annuncerà i nomi dei vincitori della VI edizione di UNO SGUARDO RARO concorso internazionale di cortometraggi sul tema delle malattie rare.

Argentina, Italia, Turchia, Iran, Qatar, Venezuela, Egitto, Belgio, Brasile, United Kingdom, Usa, India sono i paesi di provenienza dei cortometraggi finalisti e di quelli meritori dei premi speciali, tutti partecipanti con raffinatissime opere cinematografiche brevi che hanno per denominatore comune l’intento di sottolineare l’importanza della ricerca.

A pronunciarsi sui corti vincitori dell’edizione 2021 sarà una giuria di qualità presieduta da Gianmarco Tognazzi e composta da un pull di eccellenze in ambito medico sanitario oltre che nello sport e spettacolo; tra loro spiccano indubbiamente i nomi di Maria Amelia Monti, di Stefano Pantano oltre che della giovanissima “influencer” d’origine salernitana Benedetta De Luca,

Claudia Crisafio

autentica testimone di cosa significhi per un portatore di malattie rare lottare per i propri diritti.

Fuori programma, ma non meno importante per pregio dei protagonisti, sarà la consegna di un premio speciale a Paola Tiziana Cruciani e Lorenzo Lavia per l’interpretazione del corto diretto da Tiziana Martini “È stato solo un click” sulla diffusissima tematica della demenza senile, patologia certamente non catalogabile come malattia rara ma ovunque troppo frequente.


Per ulteriori informazioni o per conoscere il calendario delle proiezioni, degli incontri e degli appuntamenti è consigliato visitare il sito www.unosguardoraro.org