Roma, incendio al ponte di ferro sul Tevere: crollata parte della struttura

Nella notte tra il 2 e il 3 ottobre, nella zona Ostiense, un incendio ha devastato il ponte dell’Industria, struttura in ferro sul Tevere (da qui il nome con cui tutti i romani lo conoscono, “ponte di ferro”) che collega i quartiere Marconi e Ostiense. In meno di due ore l’incendio è stato domato. Quel che resta è un bilancio che per fortuna non vede feriti, ma che lascia numerose famiglie senza corrente e un intero quadrante isolato in termini di viabilità. Il ponte è crollato solo parzialmente, nella parte laterale. Non interessata la strada, ma per verificarne la stabilità la viabilità è al momento interdetta. Ad andare a fuoco la parte laterale del ponte che è quella dove passano cavi elettrici e tubature del gas. Proprio quest’ultimo aspetto ha complicato e non poco le operazioni di spegnimento.

Leggi anche -> Il Comune di Roma e Acea presentano la nuova illuminazione della Torretta Valadier di Ponte Milvio

Sulle cause sono in corso accertamenti da parte dei vigili del fuoco. Dalle prime informazioni il rogo sembra aver preso origine dalle sterpaglie sottostanti il ponte. Da lì l’interessamento della passerella laterale. I primi a intervenire sono stati i carabinieri, con una pattuglia della Compagnia di Roma Trastevere che era casualmente in transito. Da accertare se, come emerso inizialmente, le fiamme siano partite da un fuoco negli accampamenti sottostanti. Domate le fiamme e accertata per fortuna l’assenza di feriti, erano rimaste le 180 famiglie senza utenze, corrente e gas. La chiusura al traffico inoltre ha portato a inevitabili disagi al traffico. La struttura, lunga oltre 130 metri, era stata realizzata intorno al 1860.

Leggi anche -> Firenze – Vasto incendio nel centro commerciale di località Ponte a Greve

Una parte è crollata tra le fiamme, ma secondo chi è intervenuto, spento il rogo, bisognerà fare approfonditi accertamenti prima di prendere qualsiasi decisione sul futuro del ponte: il calore, infatti, potrebbe averne compromesso del tutto la stabilità. Il Comune di Roma alle ore 14 del 3 ottobre informa che “i servizi gas ed elettricità sono stati ripristinati in tutta la zona e al momento non ci sono disservizi per i cittadini. Sono iniziate le attività di ripristino degli impianti delle società di pubblico servizio. I Vigili del Fuoco hanno interdetto il transito dei veicoli e dei pedoni sul ponte dichiarato inagibile. Il Dipartimento Lavori Pubblici di Roma Capitale stabilirà l’entità dei danni a livello strutturale. In fase di definizione il piano operativo di mobilità alternativo per la zona Ostiense-Piazzale della Radio grazie a uno studio di traffico realizzato da Roma servizi per la mobilità. Sarà in vigore a partire dalla mattina di lunedì 4 ottobre”.