Ghera-Mennuni (FdI), Atac emergenza sicurezza personale

Così in un comunicato Fabrizio Ghera capogruppo di FdI alla Regione Lazio e Lavinia Mennuni Consigliere Comunale FdI di Roma:

ATAC EMERGENZA SICUREZZA PERSONALE

« Dal giugno scorso si registra un pericoloso incremento di aggressioni e danneggiamenti alle vetture. Violenze fisiche e verbali si verificano con troppa frequenza e troppo spesso i colpevoli non vengono assicurati alla giustizia. Come giustamente avvertono le segnalazioni dei sindacati di categoria, si sta innescando una pericolosa escalation nella gravità degli atti delinquenziali ai danni del personale viaggiante e di tutti i dipendenti a stretto contatto con il pubblico.

Per evitare che accada l’irreparabile, a bordo degli autobus serve una maggiore e più diffusa vigilanza delle Forze dell’Ordine.

Leggi Anche -> Roma, incendio nel deposito Atac: distrutti 30 autobus

Anche alcune fermate e capolinea più a rischio necessitano di adeguate misure di prevenzione del crimine. Per esempio il capolinea del bus 045 in via Ortona dei Marsi, dove nel giro di quattro giorni, il 2 ed il 6 ottobre, complice l’isolamento del luogo e la scarsa illuminazione, due conducenti in servizio sono stati vittime di rapina a mano armata, aggrediti e derubati mentre si trovavano in cabina di guida.

L’auspicio è che dopo tali fatti anche l’Atac dia il suo contributo per incrementare la sicurezza dei lavoratori, a cominciare dallo spostamento del capolinea dello 045 in luogo più consono. Si tratta di garantire anche l’equilibrio psicologico di conducenti e controllori che non possono sentirsi in pericolo mentre lavorano. »