L’arbitro lo ammonisce e lui gli dà un calcio in testa. Arrestato

Finisce agli arresti con l’accusa di tentato omicidio dopo aver aggredito il direttore di gara in campo. Questo è quanto è accaduto sotto gli occhi degli spettatori di una partita della Serie A2 del campionato statale del Rio Grande do Sul, uno Stato federato del Brasile.

A commettere il gesto assurdo è stato il calciatore brasiliano del San Paolo-RS, William Ribeiro. L’arbitro lo ha ammonito, e lui ha perso le staffe e per tutta risposta lo ha spintonato e buttato a terra, poi gli ha dato un calcio in testa.
L’episodio è successo al 15esimo minuto del secondo tempo della partita, con il Guarani de Venancio Aires in vantaggio per 1-0.

Il direttore dell’incontro è rimasto privo di sensi sul terreno di gioco ed è stato trasportato d’urgenza all’ospedale.
La partita è stata sospesa e per Ribeiro sono scattati gli arresti. E’stato condotto al commissariato di polizia e accusato di tentato omicidio.
La società del San Paolo-RS in seguito all’accaduto ha annunciato che provvederà alla rescissione del contratto con Ribeiro.