A Roma il Green pass diventa un gioiello da esibire

Partirà questo lunedì 11 e si protrarrà fino a domenica 17 la prima edizione della Roma Jewelry Week (RJW). Una serie di mostre che si terranno nella capitale, da via Margutta a Campo Marzio, fino al Nobil Collegio Sant’Eligio.

Saranno i gioielli d’autore, realizzati dalla Neo-Scuola Orafa Romana che avranno il posto d’onore nelle mostre. Degna di nota la novità, in linea col periodo: preziosi ciondoli porta Green pass. Oggetti particolari che consentono di incastonare con tecniche di maestri orafi il proprio QR del pass vaccinale. Un modo alternativo, che diventa lusso, per aver con sé il proprio certificato vaccinale, un po’ come si fa con le foto o con le raffigurazioni.

Sarà un green pass realmente funzionante?

Da quanto si apprende dai beninformati il codice QR incastonato nel gioiello, conserverebbe assolutamente la sua utilità. Potrà quindi essere scansionato, come accade sullo smartphone o dal cartaceo, e fornire il suo responso di validità. Un modo sicuramente originale che evita di portarsi in tasca il certificato o ricorrere al telefonino. Non si hanno ancora informazioni sui prezzi di questo moderno monile.

Col patrocinio del I municipio di Roma e della Camera di Commercio Italo-Americana a New York, la manifestazione ha lo scopo di promuovere la cultura contemporanea del gioiello. Un gioiello d’autore delle moderne scuole orafe, ma senza perdere di vista le radici storiche delle tradizioni orafe. L’edizione è promossa dall’associazione Incinque Open Art Monti di Monica Cecchini.

Elaborazione foto tratta da: Adnkronos