Municipio V: Gualtieri e Caliste al mercato di Centocelle e alle case popolari di Tor Sapienza

Mercati con street food, decoro, ristrutturazioni con il 110%, chiusura dei campi Rom, assegnazione degli alloggi: i candidati a sindaco di Roma  e presidente del Municipio V  del centrosinistra rispondono per la strada a centinaia di persone

Roberto Gualtieri, candidato a sindaco di Roma per il centrosinistra e Mauro Caliste, candidato del centrosinistra   alla presidenza del Municipio V,  lo scorso venerdì sono stati nel  mercato rionale “Insieme”, in viale della Primavera, a Centocelle per ascoltare le persone.

Le persone che hanno incontrato hanno chiesto un maggiore decoro e, per il mercato in particolare, un salto di qualità affinché si possano aggiungere anche dei servizi, dell’artigianato e dello street food, come avviene ormai ovunque in Spagna, mentre a Roma, nelle periferie, queste ipotesi appaiono poco realizzabili. Non per Mauro Caliste che  considera con molta serietà questi miglioramenti, anche quale attrattore turistico fuori dal centro storico.  Il candidato presidente  ritiene sia necessario intervenire  anche per il decoro e la sicurezza con la situazione di vendita abusiva sui marciapiedi dalla fermata della metro Gardenie fino al mercato rionale,  in contrasto con l’attività legale che va assolutamente tutelata. Molti cittadini

hanno parlato di mobilità lamentando la soppressione di alcune linee di autobus. Quanto ai campi Rom, Gualtieri è stato più che certo: sono un concetto superato, vanno trovate soluzioni alternative e quelli esistenti verranno chiusi.

Leggi anche -> Caliste, Municipio V : “La strada giusta è dare al nostro territorio un futuro reale rimboccandosi le maniche”

I due candidati sono stati poi accolti a Tor Sapienza dai cittadini delle case popolari del Comune di Roma bisognose di manutenzione. Roberto Gualtieri assicura che per tutte le case popolari del Comune sarà  possibile usufruire del 110%, seguendo l’esempio tracciato da Ater e la Regione Lazio, grazie a questa occasione unica, dovuta, tra l’altro, proprio al decreto firmato da  Gualtieri  stesso quando era ministro dell’economia.

I due candidati hanno messo in evidenza la necessità del ripristino del ponte nei pressi  delle case popolari, in via Giorgio De Chirico,  realizzato dal sindaco Veltroni e oggi fatiscente, che costringe quindi  tutti ad un giro molto lungo e difficoltoso.

Leggi anche -> Periferie : “Caliste, investimenti per 30 milioni in Quinto Municipio”

“Non ci devono essere cittadini di serie A e di serie B, quartieri di serie A e di serie B – ha detto Roberto Gualtieri –  i Municipi saranno  i nostri interlocutori e tutto sarà definito in base al dialogo, ascoltando e decidendo insieme”.

“Nel mio programma  c’è il progetto dell’apertura di uno  sportello per le case popolari sia del Comune che della Regione – ha detto Mauro  Caliste –  affinché i cittadini possano avere un interlocutore reale cui rivolgersi, e perché il Municipio  possa essere vicino alle persone”.