Scaramucce al IV municipio tra maggioranza e M5S

La segnalazione arriva dalla ex presidente del IV Municipio di Roma, attualmente consigliera, Roberta Della Casa. Denuncia ciò che definisce “un fatto gravissimo”. “Hanno aperto senza permesso lo spazio concesso al gruppo M5S, e svuotato completamente dei nostri oggetti. Sembrerebbe alla presenza del presidente del Municipio”, spiega nel dettaglio la consigliera del M5S.

Racconta che quando la Giunta da lei presieduta cadde, ai consiglieri uscenti fu permesso di conservare le chiavi delle loro stanze per poterle poi liberarle con calma. Passarono due mesi prima che gli effetti personali vennero portati via.
Prima del 3 ottobre, il giorno delle elezioni, dice nel suo racconto Roberta Della Casa, “anche io ho liberato gli uffici di presidenza. Quindi ho chiesto alla Direzione di poter momentaneamente conservare le mie cose in una qualsiasi stanza del municipio in attesa dell’esito elettorale”.

Il 18 ottobre, Massimiliano Umberti, candidato del Pd, è eletto presidente.

Ad oggi, lamenta la Consigliera, ai Gruppi consiliari non è ancora assegnata alcuna stanza, perché dice: “la nuova Giunta vuole molti più spazi di quelli che realmente le servono per il proprio ruolo, facendo di fatto asso piglia tutto“.

Oggi, la sorpresa

Descrive la Della Casa quanto accaduto oggi. Spiega che hanno prelevato gli effetti personali suoi e del collega, dalla stanza dov’erano e “gettati alla rinfusa” nell’area di cantiere presente in Municipio. A questo punto hanno chiesto l’intervento delle Forze dell’ordine e preteso dal Direttore l’assegnazione di uno spazio, in quanto come eletti hanno diritto di svolgere il mandato con le dotazioni spettanti, come da regolamento.

La consigliera anticipa che per eventuali danni, riterrà responsabili gli autori di questo “trasloco” arbitrario.

Con l’occasione La ex presidente di Municipio approfitta per segnalare quella che definisce “mancanza di trasparenza”. La nuova Giunta, spiega, vorrebbe far costruire un muro che divida il corridoio, una sorta di separazione tra presidente e consiglieri, e opposizione. Aggiunge pure che “alcuni giorni fa, hanno fatto bloccare la possibilità di commentare i post sulla pagina Facebook istituzionale.

Conclude il suo sfogo dicendo: “Faremo valere i nostri diritti in tutte le sedi opportune visto che la Giunta PD/FI non ama la democrazia”.

Naturalmente il giornale offre fin da ora diritto di replica a quanto riportato al presidente del IV Municipio, Massimiliano Umberti e a chiunque volesse fornire una versione diversa dei fatti.