Festa di capodanno no vax, Comune chiede e ottiene annullamento

Era stata annunciata sui social, come normalmente avviene per questi eventi particolari, ed aveva suscitato non poche polemiche. Il sindaco di Lignano Sabbiadoro (Udine), Luca Fanotto, ha chiesto ed ottenuto l’annullamento di una festa no vax per capodanno. Il primo cittadino ne ha ricevuto conferma dalla stessa organizzazione promotrice “Liberi si nasce”.

A comunicare all’amministrazione comunale l’annullamento dell’evento sono stati gli organizzatori. Hanno fatto sapere che l’evento è cancellato dai vertici della struttura che avrebbe dovuto ospitarlo.

Ospiti e partecipanti particolari

Il capodanno no vax avrebbe ospitato tra gli altri anche personalità particolari del mondo “anti-scienza”. Ad esempio aveva confermato la sua presenza Paolo Rossano, il medico padovano che tentò di curare dal cancro, con vitamina C e integratori, un 35enne poi morto. Anche Riccardo Szumski avrebbe partecipato alla festa. Szmuski è il sindaco di Santa Lucia di Piave (Treviso), medico radiato dall’Ordine per le sue posizioni no vax. Non sarebbe mancato nemmeno Alessandro Da Lio che si autoproclamò ministro dell’Economia del governo provvisorio del “Territorio Libero di Trieste”. Presenza assicurata anche da Mark Ulrich Pfister, consulente e ricercatore delle 5LG, le leggi biologiche teorizzate dal Dr. Hamer. Anche lui radiato dall’Ordine dei Medici per aver ideato e sostenuto l’utilità delle soluzioni naturali contro il cancro.

L’intervento del sindaco

Luca Fanotto nella sua veste di sindaco ha richiesto ai promotori di fare un passo indietro sebbene, come ha precisato lui stesso, l’evento era frutto di iniziativa di privati. Il sindaco ha quindi espresso soddisfazione alla notizia dell’annullamento della festa. Ha inoltre sottolineato come in questo momento delicato per la Regione Friuli Venezia Giulia sia importante il senso di responsabilità da parte di tutti.